[/av_three_fifth]

Mix diuretico e antibiotico aumenta rischio anziani

L’associazione di un comune antibiotico, il trimetoprim-sulfametossazolo con il diuretico spironolattone, usato per le patologie cardiache, aumenta il rischio di morte improvvisa negli anziani di 2,5 volte rispetto alla combinazione con qualunque altro antibiotico. Lo afferma uno studio pubblicato dal Canadian Medical Association Journal. L’analisi è stata fatta sui dati di più di 200mila pazienti oltre i 66 anni trattati con spironolattone. In un periodo di 17 anni circa12mila di questi pazienti sono morti improvvisamente, e tra questi 349 entro due settimane dall’assunzione contemporanea di un antibiotico. L’associazione più pericolosa riguardava appunto il trimetoprim-sulfametossazolo. «Entrambi questi farmaci hanno l’effetto di aumentare il potassio nel sangue – scrivono gli autori -. Una delle conseguenze di un livello alto di potassio è che il ritmo cardiaco diventa irregolare, e questo può essere pericoloso e causare morte improvvisa». La stessa combinazione era stata studiata qualche anno fa, e i ricercatori erano arrivati alla conclusione che il rischio di ricovero dopo l’assunzione era maggiore di 12 volte rispetto alla combinazione che prevedeva un altro antibiotico. (ANSA)

Iscriviti subito alla nostra newsletter.

Resta aggiornato sui prossimi articoli

Privacy policy *
Grazie per la tua richiesta
Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare il tuo messaggio. Per favore riprova più tardi.

Leggi anche

Prenota subito uno dei nostri servizi.

oppure contattaci subito su Whatsapp 388 6592154

Prenota