Troppi elogi di mamma e papà trasformano figli in Narcisi

Troppi complimenti, elogi esagerati come “sei il migliore”, “sei un campione”, trasformano i bambini in piccoli Narciso e li avviano a divenire adulti narcisisti. Lo dimostra uno studio condotto presso l’Università di Amsterdam e pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences. Coordinato da Eddie Brummelman, il lavoro ha coinvolto 565 bambini di 7-11 anni, età critica in cui nella personalità di un individuo possono comparire tratti narcisistici. Lo scopo del lavoro era capire da dove ha origine il narcisismo, condizione sempre più diffusa e legata a difficoltà relazionali, tendenza a comportamenti aggressivi scarsa empatia per il prossimo, egocentrismo patologico che rende difficile adeguarsi a basilari norme sociali perché il ”diktat” di Narciso è ”io sono migliore degli altri e quindi faccio come voglio”. Gli esperti hanno osservato i bambini per un periodo complessivo di un anno e mezzo somministrando a più riprese diversi questionari sia ai bambini, sia ai rispettivi genitori, per indagare la personalità del bambino e la comparsa nel tempo di tratti narcisistici e allo stesso tempo per osservare l’atteggiamento dei genitori nei suoi confronti. Ebbene, è emerso che un eccesso di elogi e complimenti da parte del genitore – le classiche frasi di mamma e papà dette a fin di bene come “sei il migliore”, “sei un campione”, “sei una principessa”, fanno inesorabilmente salire il bambino sul “trono” del narcisismo, facendolo sentire unico e speciale, meglio degli altri e quindi pretenzioso di un trattamento d’eccezione che il piccolo richiede da tutti con arroganza, come se gli spettasse di diritto. (ANSA)