[/av_three_fifth]

Per il cervello dei giovani alcol e droga come Alzheimer

Al cervello dei giovani alcol e droga provocano danni simili a quelli dell’Alzheimer. Il messaggio è di Giulio Maira, neurochirurgo e presidente della fondazione Atena, che oggi a Roma ha presentato la campagna “Ioamolavita”. «Il protratto uso di alcol e droghe» ha spiegato Maira ad una platea di studenti di sei scuole di Roma e provincia «produce devastazioni simili a quelli dell’Alzheimer. A causa della droga sono in aumento anche i casi di ictus sotto i 40 anni. Noi contiamo 200 casi di ictus ogni centomila abitanti, che tra i consumatori di sostanze stupefacenti salgono a 2.800 ogni centomila abitanti. Conseguenze che dobbiamo combattere». Professore di neurochirurgia presso l’Humanitas di Milano e il Campus Biomedico di Roma, Maira aggiunge: «Il nostro obiettivo è educare e informare i più giovani sui danni che l’abuso di droghe ed alcol provocano al cervello. In particolare, approfondiremo in modo scientifico i meccanismi attraverso i quali l’assunzione di alcol e droga alterano il funzionamento cerebrale causando danni anche irreversibili e inducendo comportamenti anomali e pericolosi». Sono 50.000 i ragazzi sotto i 20 anni che fanno uso di sostanze psicotrope, e quasi 400.000 gli studenti che almeno una volta nella vita hanno utilizzato psicofarmaci senza prescrizione. E sempre più giovanissimi in Italia, secondo l’Istituto superiore di sanità, iniziano a bere: a 11 anni (contro la media europea di 13). «Sono numeri agghiaccianti» ha commentato il comico Maurizio Battista, ospite dell’evento, che ha sdrammatizzato con una battuta«Negli altri paesi tre bevono e uno guida, qui anche, ma è quello senza patente. Nella vita c’è chi segue e c’è chi sceglie, è meglio scegliere». Il fenomeno è particolarmente elevato a Roma. Otto giovani romani su 10 fumano cannabis o altre droghe, è la fotografia scattata dal rapporto Ceis Don Picchi su un campione di 3 mila studenti delle scuole della Capitale, tra i 12 e i 18 anni, il 75% ammette di far uso più o meno regolare di hashish o marijuana. Nove su dieci bevono nei week end (il 45% superalcolici). «Questo è l’inizio della campagna, che è portata avanti esclusivamente su base volontaria» ha spiegato Michele Baldi, capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti «ora ci espanderemo nel resto della Regione, intanto diffondendo il video della giornata». (ANSA)

Iscriviti subito alla nostra newsletter.

Resta aggiornato sui prossimi articoli

Privacy policy *
Grazie per la tua richiesta
Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare il tuo messaggio. Per favore riprova più tardi.

Leggi anche

Prenota subito uno dei nostri servizi.

oppure contattaci subito su Whatsapp 388 6592154

Prenota