Nei giorni dopo cambio dell’ora aumentano le liti di coppia

Si avvicina il momento del cambio dell’ora, in Italia il 29 marzo, e nei giorni immediatamente successivi all’ingresso dell’ora legale aumentano anche i rischi di litigi all’interno della coppia. Lo afferma uno studio dell’università di Berkeley presentato al meeting della Society for Personality and Social Psychology, che attribuisce la maggiore conflittualità all’ora di sonno persa. I ricercatori hanno chiesto a 84 persone di tenere un diario dei 15 giorni a cavallo del cambio dell’ora, trovando che la probabilità di un litigio di coppia è molto più alta nelle notti in cui si dorme poco, tipicamente le due successive al cambio dell’ora. Dallo studio è emerso che le persone tendono anche ad essere più egoiste in quei giorni. «Se si dorme poco si tende ad essere più egocentrici – spiega al Wsj Serena Chen, uno degli autori – ci si focalizza su se stessi, e non meraviglia che si litighi di più con il partner». Fra gli “effetti avversi” sulla salute dell’ora di sonno persa i peggiori sono comunque a carico del cuore. Secondo diversi studi proprio nel giorno successivo al cambio c’è un aumento del 5% dei ricoveri per infarto. (ANSA)