Giornata mondiale contro cancro, 1 tumore su 3 si previene

Nella lotta al “big killer” di tutti i tempi, il cancro, sono tanti e notevoli i passi avanti fatti nella diagnosi e la cura, ma è sul fronte della prevenzione che un maggiore slancio è oggi necessario, considerando che oltre 1 tumore su 3 si può prevenire proprio attraverso i corretti stili di vita, a partire da alimentazione e “no” al fumo. E’ il messaggio lanciato, quest’anno, dalla Giornata mondiale contro il cancro che si celebra il 4 febbraio. Oggi, ribadiscono gli oncologi, il cancro è sempre di più una malattia “cronica” con cui si convive e dalla quale si può guarire, tanto che il tasso di guaribilità è passato dal 40% del 2000 al 61% attuale (con punte del 90% per cancro al seno e alla prostata). Non solo: secondo le ultime stime, l’Italia è ai primi posti, con il 32%, per tassi di sopravvivenza a 5 anni in Europa, collocandosi prima di Francia (27%), Germania (31%), Spagna (27%) e Gran Bretagna (18%). E l’esercito degli italiani “sopravvissuti” al cancro è ogni giorno più numeroso: erano 2,2 milioni nel 2006, sono oltre 3 milioni nel 2016. (ANSA)