Inquinamento aria causa 10,7 mln casi l’anno malattie renali

Sono più di 10,7 milioni i casi di malattie renali croniche che si possono attribuire ogni anno all’inquinamento dell’aria. A calcolarlo sono i ricercatori del Clinical Epidemiology Center di St. Louis nel Missouri, che hanno presentato i loro dati al congresso dell’American Society of nephrology in corso a New Orleans. Gli studiosi hanno riscontrato un legame tra le polveri sottili sospese nell’aria e le malattie renali croniche, con il loro carico di anni vissuti con disabilità e gli anni di vita persi. I dati variano a livello geografico e in particolare si è visto che i valori maggiori si hanno in America Centrale e Asia meridionale. «L’inquinamento dell’aria può in parte spiegare l’aumento dell’incidenza delle malattie croniche renali di origine sconosciuta in molte parti del mondo, soprattutto della crescita delle nefropatie in Messico e America centrale», ha detto il ricercatore Benjamin Bowe

Credits to: Ansa
Foto di Foto-Rabe da Pixabay

Iscriviti subito alla nostra newsletter.

Resta aggiornato sui prossimi articoli

Privacy policy *
Grazie per la tua richiesta
Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare il tuo messaggio. Per favore riprova più tardi.

Leggi anche

Prenota subito uno dei nostri servizi.

oppure contattaci subito su Whatsapp 388 6592154

Prenota