Inquinamento aria causa 10,7 mln casi l’anno malattie renali

Sono più di 10,7 milioni i casi di malattie renali croniche che si possono attribuire ogni anno all’inquinamento dell’aria. A calcolarlo sono i ricercatori del Clinical Epidemiology Center di St. Louis nel Missouri, che hanno presentato i loro dati al congresso dell’American Society of nephrology in corso a New Orleans. Gli studiosi hanno riscontrato un legame tra le polveri sottili sospese nell’aria e le malattie renali croniche, con il loro carico di anni vissuti con disabilità e gli anni di vita persi. I dati variano a livello geografico e in particolare si è visto che i valori maggiori si hanno in America Centrale e Asia meridionale. «L’inquinamento dell’aria può in parte spiegare l’aumento dell’incidenza delle malattie croniche renali di origine sconosciuta in molte parti del mondo, soprattutto della crescita delle nefropatie in Messico e America centrale», ha detto il ricercatore Benjamin Bowe

Credits to: Ansa
Foto di Foto-Rabe da Pixabay