Infezioni ricorrenti, germi evitano antibiotici spogliandosi

Scoperta la causa di infezioni batteriche ricorrenti come accade spesso negli anziani: i batteri sfuggono agli antibiotici facendo lo ”spogliarello”, ovvero si spogliano temporaneamente della loro parete protettiva, la parte che serve al farmaco per attaccarli. Dopo che l’antibiotico si è dissolto ricostruiscono la parete, pronti a una nuova infezione. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications, e condotto presso la New Castle University. I batteri sono dotati di una parete intestinale fatta di uno strato di proteine e zuccheri; molti antibiotici agiscono proprio rompendo questa parete cellulare. Gli esperti britannici, diretti da Katarzyna Mickiewicz, hanno studiato batteri di pazienti con infezioni delle vie urinarie ricorrenti. In questa maniera hanno assistito allo ‘spogliarello’ temporaneo dei germi che, liberandosi del proprio rivestimento esterno, sfuggono all’azione dell’antibiotico. Quando il farmaco si è dissolto i batteri si ricostruiscono la loro parete e possono ricominciare il processo infettivo. Secondo gli esperti questo studio di base potrebbe aggirare il problema delle infezioni ricorrenti.

Credits to: Ansa
Foto di Arek Socha da Pixabay